Il programma elettorale di BASILIO GIORDANO:

1. Riaprire i termini per il riacquisto della cittadinanza italiana per coloro che sono nati in Italia ed i loro figli.

2. Incrementare i fondi per la cultura e la lingua italiana con il contestuale potenziamento dei progetti di scambio tra i giovani delle due sponde dell’Atlantico, attraverso il coinvolgimento di Istituti scolastici e Università.

3. Accrescere le risorse a sostegno della stampa italiana all’estero che, con la sua preziosa opera editoriale, cartacea e digitale, tutela e promuove la cultura italiana nel mondo.

4. Favorire il processo di riconoscimento dei titoli di studio e delle qualifiche professionali italiani in Paesi terzi, qualora i titolari intendano avvalersene per l'esercizio di una professione, la partecipazione a un concorso o il proseguimento degli studi.

5. Rivisitare il palinsesto di ‘Rai Italia’, potenziando l’offerta di film e programmi di intrattenimento contemporanei, con la priorità per l’informazione di attualità.

6. Promuovere il ‘Made in Italy’ con il rafforzamento degli scambi commerciali anche alla luce del CETA, trattato recentemente ratificato tra Canada ed Europa, grazie anche al coinvolgimento delle Camere di Commercio italiane all’estero.

7. Sostenere ed incentivare la competitività del sistema turistico nazionale attraverso il rilancio dei rapporti tra Associazioni e Regioni di origine puntando su un’offerta sempre più ampia e continuativa dei voli diretti tra Italia e Nord e Centro America.

8. Rendere gli Uffici Consolari più accessibili, potenziando la digitalizzazione dei servizi.

9. Ideare un Sistema Italia nel mondo che contempli il lancio di una WEB TV in grado di mettere in comunicazione gli italiani all’estero, coinvolgendoli direttamente in sinergie progettuali, professionali, di ricerca e scambi scientifici. Creazione di un ‘think tank’ di studenti e ricercatori di più recente immigrazione.

10. Riformare gli organismi di rappresentanza Comites e CGIE rendendoli più accessibili ed efficaci.

11. Rafforzare l’assistenza sociale degli anziani all’estero, facilitando loro la riscossione della pensione e l’autenticazione dei certificati di esistenza in vita, attraverso i pubblici ufficiali o la firma elettronica.

12. Sostenere il governo di centrodestra con un programma incentrato su crescita, sicurezza, famiglia e lavoro.

13. Far sì che deputati e senatori restino fedeli al mandato parlamentare, come forma di rispetto nei confronti degli elettori e condizione imprescindibile per la realizzazione dei programmi e della stabilità dei governi. Il che vuol dire far acquisire maggiore dignità e rispetto, nei Paesi di residenza, ai Parlamentari italiani eletti all’estero. Sia da parte delle Istituzioni locali che delle Istituzioni Italiane.

14. Sviluppare maggiormente l’Italianità per unire e tenere unita la nostra comunità, le varie associazioni che la compongono, e rappresentano le varie e molteplici sfaccettature della nostra terra.

15. Far capire che Votare è un diritto-dovere, in Italia come all’estero, che va esercitato. Perché ogni voto è utile per l’Italia e ogni voto è utile per gli italiani, ovunque essi vivano.

16. Riformare la Costituzione Italiana almeno in tre punti: elezione diretta del Presidente della Repubblica; riduzione del numero di parlamentari ed Introduzione del vincolo di mandato.