www.berardigiordano2013.com

I Molisani di Montréal
sostengono Berardi e Giordano




27/01/2013

 

I Molisani di Montréal fanno chiarezza e si schierano con l’On. Amato Berardi e il Sen. Basilio Giordano. Alcuni esponenti della Federazione Molisana del Québec non hanno digerito l’improvvisa candidatura alla Camera del loro Presidente Tony Vespa, che si presenta con “Insieme per gli Italiani”, un movimento indipendente, per un seggio in Parlamento alle prossime elezioni politiche. La critica mossa al Presidente non è tanto la legittimità di una scelta di concorrere per un seggio a Montecitorio (una sacrosanta aspirazione), quanto l’opportunità di farlo senza consultare, neppure in via informale, i presidenti delle Associazioni.

Che infatti sono cascati letteralmente dalle nuvole, ammettendo di esserne venuti a conoscenza solo dopo il 21 gennaio, dopo cioè la scadenza dei termini per l’ufficializzazione delle candidature, e attraverso gli organi di stampa. Sotto accusa, quindi, non la decisione in sé di scendere in politica, ma la trasparenza e la mancanza di coraggio del Presidente.

Qualità venute meno mancando di rispetto alla Federazione, che non è stata in alcun modo consultata. Per di più, si tratta di una scelta che va in controtendenza rispetto a quanto fatto negli ultimi anni, con Vespa che nel 2008 si era speso in prima persona per sostenere la candidatura di Amato Berardi (molisano come lui, ma di Filadelfia) alla Camera e Basilio Giordano (calabrese di Montréal) al Senato. Ad esprimere una dura presa di posizione sono stati, domenica scorsa, alcuni presidenti di Associazioni nonché membri del direttivo della Federazione in occasione di un incontro con l’On. Berardi e il Sen. Giordano. I due parlamentari non hanno nascosto la propria amarezza per il soprendente voltafaccia di Vespa alla luce di una candidatura tenuta nascosta, se non addirittura negata, fino all’ultimo momento. Incassando la comprensione e il sostegno degli esponenti molisani.

Che sono stati tenuti all’oscuro di tutto, tanto da ignorare lo stesso partito con il quale Vespa intende fare il salto in politica. C’è chi ha detto che questa scelta rischia di disperdere il voto dividendo l’elettorato molisano, auspicando invece il suo voto compatto per riconfermare i parlamentari uscenti. Una posizione condivisa dallo stesso presidente della Regione Iorio. Smentendo quindi apertamente la scelta del Presidente Vespa. Secondo Berardi, in particolare, Vespa avrebbe anteposto le proprie ambizioni personali agli interessi della Federazione, con il rischio, agli occhi della stessa Regione, di dare l’immagine di una Federazione unita e omogenea.

Per qualcuno Vespa sarebbe stato influenzato e, una volta data la parola, non sarebbe stato più in grado di tornare sui suoi passi. Qualcun altro si è spinto anche oltre, facendo capire chiaramente che i molisani non volteranno le spalle a Giordano e Berardi: “Malgrado quanto successo, non è cambiato nulla: continuate a fare il vosto lavoro, che noi apprezziamo, senza preoccuparvi. Questo disguido resta relativo e non avrà ripercussioni”. I Molisani, dunque, rinnovano la fiducia a Giordano e Berardi.

senato repubblica
la diretta
pdl logo
forzasilvio